Escursioni e visite

PARCO INTERNAZIONALE GEOMINERARIO DI RAIBL


La vecchia miniera, non piu' in uso, e' diventata ora un museo geominerario. Le visite organizzate in gruppi sono guidate da ex-minatori che illustrano la storia della miniera. La visita alla miniera presenta una realta' affascinante e poco conosciuta con gallerie, sale e cunicoli che lasciano ammirati per il lavoro svolto in questi ambienti dai minatori e per la loro resistenza. Una galleria lunga 1200 metri, chiamata KaiserFranz porta al pozzo Leyer, da cui parte una galleria lunga quasi 5 chilometri con un dislivello di 240 metri. Questa galleria serviva per trasportare con un trenino i minatori dalla Valle dell'Isonzo (ora in Slovenia) e la miniera di Raibl. Attraverso questa galleria l'esercito Austroungarico, non visto dalle vedette italiane, pote' arrivare a Caporetto, provocando quindi la disfatta dellesercito italiano nellautunno del 1917.

Una sorgente di acqua solforosa che sgorga in una galleria della miniera verra' presto utilizzata per cure inalatorie nell'ambulatorio di speleoterapia che verra' allestito presso la galleria detta dei Muli. Per informazioni si veda:
http://www.cavedelpredil.com

Il punto di forza di Tarvisio e' la sua centralita' rispetto al confine austro/sloveno. Da Tarvisio si possono raggiungere localita' interessanti nel raggio di 100/150 km.

 

In Italia si raggiungono facilmente:

  • le localita' marine di Lignano, Grado, Caorle e Bibione
  • Trieste, il vecchio porto dell'Impero austroungarico, con la sua cultura e la sua storia a soli 150 km
  • Udine, capoluogo del Friuli, severa e ricca cittadina carica di ricordi storici e architettonici
  • Gorizia, citta' divisa a lungo dalla sua vicina Nova Gorica e ora riunita, senza confini.
  • Cividale, citta' medioevale.
  • Venzone, antica citta' medioevale, completamente distrutta dal terremoto del 1976 e ricostruita con le stesse pietre
  • Infine, se siete buongustai oltre che curiosi, non perdetevi una visita a San Daniele, patria del prosciutto e della trota affumicata.

In Austria:

  • Klagenfurt, capoluogo della Carinzia, con la zona pedonale e la splendida statua di Maria Teresa e il vicino lago
  • Villacco, il cui centro storico ristrutturato e' meta di turisti per i suoi mercatini che non hanno nulla da invidiare a quelli dell'Alto Adige
  • La zona dei laghi, con Velden come capoluogo dello stile e dell'eleganza ancien regime, sede di un Casino' che rispecchia ancora i fasti dell'Impero.
  • Salisburgo, la citta' di Mozart, meta di turisti da tutto il mondo, famosa per i suoi festival musicali

Infine, in Slovenia:

  • Lubiana a 70 km, una citta' giovane e vivace con le sponde del suo fiume che richiamano, in piccolo, la Senna
  • Bled con il meraviglioso campo da golf e il lago circondato da ville ottocentesche che rispecchiamo ancora l'atmosfera dell'impero di Francesco Giuseppe
  • Le grotte di Postumia, con le loro ampie sale sotterranee illuminate dagli splendidi, scintillanti lampadari veneziani
  • Kranjska Gora, sede delle piu' importanti gare internazionali di sci
  • E infine i suoi ristorantini, ancora a buon mercato,con la famosa tartara e il pollo fritto
Tarvisio tutto questo e altro ancora. Un posto splendido, ancora tutto da scoprire. Il centro di tre civilta', di tre etnie, un ponte verso l'Europa dell'Est e la sua cultura. Una zona che si puo' sicuramente definire Senza Confini